“Sostiene Pereira” di Antonio Tabucchi


Non entusiasmante, ma piacevolissimo nello stile ed istruttivo nella trama.

Al termine della storia vuoi bene a Pereira e al suo modo di ragionare.

E’ umano. Un po’ pigro, goloso ed accomodante, ma ha il coraggio di uscire dalla sua zona di comfort, un’impresa dove molti falliscono.

Mi è molto piaciuta la teoria del’io egemone, riconosco però la mia ignoranza sulla storia portoghese e approfondirò.

Mi resta una domanda che temo non avrà mai risposta.

Siamo sicuri che J.K. Rowling, che per di più ha vissuto per un periodo in Portogallo, non abbia preso spunto dal dittatore Salazar per inventare il nome di Salazar Serpeverde?

mmm…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...